Quick trip to Villaggio Panzano


"Indovina dove sono?" ho chiesto a mio fratello "cantierino" (operaio in cantiere navale n.d.r.) inviandogli questa foto in diretta. "Ma cosste fa qua?" (ma che ci fai da queste parti? n.d.t.). Sono venuta a rivedere il quartiere operaio dove siamo cresciuti. Il vecchio appartamento che faceva angolo tra il campo sportivo e l'enorme cantiere navale, le scuole elementare e media, i negozi scomparsi, i bar moltiplicati, i recuperi delle casette operaie e le ristrutturazioni. 

"Guess where am I?" I asked to my brother, who works in this shipyard, sending him this photo. "What the hell are you doing here?" I'm here to see our working class neighborhood where we grew up. The old flat, sports field and shipyard, schools, disappeared shops, new bars and renovations.

Sullo sfondo nave passeggeri in costruzione.

Panzano è un quartiere di Monfalcone in provincia di Gorizia e non lo conosce effettivamente nessuno. Lo si deve associare al cantiere navale per far illuminare qualche lampadina. Fino all'inizio del Novecento qui c'erano solo zone inospitali. La famiglia Cosulich, armatori istriani, le comprarono a costi bassissimi e le trasformarono in un cantiere navale all'avanguardia. Non solo dal punto di vista ingegneristico e produttivo, ma anche sociale. Nel 1920 contava 15.000 dipendenti. L'idea di fondo era far vivere bene e il più possibile in armonia operai, impiegati e dirigenti in modo da evitare contrasti e tensioni. Nascono così il teatro, il campo sportivo, l'associazionismo. Iniziative che vedevano le persone, aldilà dei ruoli, incontrarsi e conoscersi per rispettarsi. Un Wellfare che all'inizio secolo scorso era avanguardia. E all'inizio del nostro secolo? 

Panzano is a neighborhood of Monfalcone (Gorizia) and nobody knows it. For those who know the shipyard of Monfalcone, is a common name. At the beginning of 20th Century it was only empty space in the countryside. The Cosulich family, Istrian shipowners, bought it and turned into a modern shipyard. In 1920 it had 15.000 employers. Basically they wanted workers, employees and managers to live a good life, without contrasts and social tensions. That's why they built a theater, a sports field and some associations in the neigborhood. In this way people could meet, know and respect each other beyond their social roles. A very modern Welfare system for the time. Do we have something like that nowadays?  


Da un anno è visitabile anche il museo della cantieristica, il MUCA, nell'ex albergo degli operai (quello rosa confetto nella seconda foto). Lucia è ancora troppo piccola per il percorso multimediale. Per ora faremo dei giretti nel quartiere.

The museum of shipbuilding, MUCA (in the rosa building on the second photo above) can be visited since 2017. Interesting and beautiful.

Commenti